Buona Epifania…..

epifania-re-magi-cometa-550Di recente con degli amici si parlava di quanto sia importante avere un atteggiamento accogliente per un sacerdote per poter essere “interessante”. Non credo che uno non debba essere se stesso aldilà che esso sia prete o no!
Ognuno ha il diritto di avere il suo carattere e i suoi limiti, anche se è giusto fare piccoli tentativi di migliorare. Perché cerchi la responsabilità di come sei? Ti chiedi: “È il mio carattere, l’educazione ricevuta, l’ambiente?”. In questi casi, è meglio privilegiare l’umiltà, accettare di essere fragile, e invece, far crescere il desiderio di capire di più, studiare, pregare, farsi aiutare, esponendo con sincerità i problemi. L’Epifania, cioè la manifestazione di Dio tra e per noi è proprio questo: rendersi conto che non è giusto starsene lontani da Dio, finché non si è sicuri di valere qualcosa o di impostare correttamente il rapporto con la fede. Perché, anche se uno ha l’impressione di distorcerlo, di strumentalizzarlo per star meglio, allo stesso modo distorce la visione di se stesso o il rapporto con marito e figli, o con gli altri che lo circondano: e mica può starsene lontano da tali problemi, per risolverli prima!
Non resta che vivere umilmente in mezzo alle difficoltà: sapendo che Dio ha pietà di noi e aspetta che usiamo i nostri limiti e peccati per andare da Lui e per imparare a desiderare sempre più i Suoi doni e la Sua grazia. L’ho detto e continuo a ripeterlo a tutti coloro che boa la possibilità di incontrare: Dio non teme tanto i nostri peccati, quanto il disprezzo o il non accorgersi della Sua bontà e dei Suoi doni.
Noi siamo sempre peccatori, tutta la vita, ma accorgersene è già una grazia, perché possiamo chiedere a Gesù di convertirci.
Certo, non possiamo riuscirci noi da soli, ma possiamo tornare continuamente a chiedere, e farlo sempre più spesso e con più gioia. È questa la vera crescita spirituale; non affannarsi ad eliminare l’orgoglio che ci accompagnerà sempre, ma usarlo meglio, come un’arma per convertirsi, al bene, alla libertà interiore: insomma per “correre” da Gesù. Una corsa che inizia sempre da Lui! Buona Epifania!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...