A TE….

ERMNANNO

«Partito di là, andò nella regione di Tiro e di Sidone. Ed entrato in una casa, voleva che nessuno lo sapesse, ma non potè restare nascosto. Subito una donna che aveva la sua figlioletta posseduta da uno spirito immondo, appena lo seppe, andò e si gettò ai suoi piedi. Ora, quella donna che lo pregava di scacciare il demonio dalla figlia era greca, di origine siro-fenicia. Ed egli le disse: «Lascia prima che si sfamino i figli; non è bene prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini». Ma essa replicò: «Sì, Signore, ma anche i cagnolini sotto la tavola mangiano delle briciole dei figli». Allora le disse: «Per questa tua parola va’, il demonio è uscito da tua figlia».
 Tornata a casa, trovò la bambina coricata sul letto e il demonio se n’era andato».

(Marco 7,24-30)

 Benvenuto amico in questo mio, “nostro” spazio virtuale!

è uno spazio consigliatomi dalle tante richieste di amici conosciuti nella mia esperienza pastorale prima come chierico della Congregazione dell’Oratorio di san Filippo Neri (Filippini) e poi come sacerdote.

Uno spazio dove condividere riflessioni, catechesi, materiale fotografico dei nostri incontri!

Perché Briciole per Cagnolini?

L’idea non è del tutto mia, mi è stata suggerita dal titolo del libro di don Marco D’Agostino, prete della Diocesi di Cremona, che per la Casa editrice Cittadella di Assisi nel 2012 ha pubblicato il suo commentario al Vangelo Festivo.

Scrive: «La Parola di Gesù è intensa, difficile, impegnativa. A volte sembra insormontabile. Eppure se spezzettata, attesa se fatta nostra può diventare “carne”».

La donna straniera si accontenta di briciole. Non è credente, ma ha fede, sa che comunque Gesù è l’unico che può aiutarla.

Gesù sembra non darle retta ma mosso dalla determinazione della donna agisce.

Quelle briciole alla donna servono, ma servono per ciascuno di noi, sono un dono che però chiedono di essere trasformate in impegno concreto.

Tante persone che ho conosciuto in questi anni, che ora sono diventate persone amiche, hanno e stanno svolgendo con impegno un percorso di conversione, stanno ricercando il vero senso del proprio battesimo necessitano di azioni concrete, di accompagnamento…..

Ecco allora l’idea di mettere in rete il materiale di ritiri, predicazioni, omelie, riflessioni di tanti nostri incontri!

Un’unica raccomandazione: anche noi seppur battezzati, siamo PAGANI….., nel senso che tutti siamo in cammino verso la fede, la VERA FEDE!

E perché questa fede si realizzi, Gesù ci invita a fidarci.

FIDATI! Gesù il Signore non delude mai! Dio ti benedica!

Padre Ermanno

2 commenti

  1. Gesù il Signore non delude mai. Dio ti benedica P. Ermanno…bellissima questa pagina…grazie..ti saluto, Zita

    Mi piace

I commenti sono chiusi.