Le Ceneri: coraggio gridiamo!

sacre-ceneri-pasquaNel giorno in cui la Chiesa celebra l’antico rito dell’imposizione delle Sacre Ceneri, il nostro Paese, le nostre comunità sono state travolte dal dramma del CoronaVirus…
La preghiera è e deve essere una guida di viaggio insostituibile, dentro o fuori dalle nostre Chiese…
Le agenzie di viaggio, che ci illustrano i vari programmi, che prevedono ogni cosa, non ci forniscono però questa guida. Dobbiamo provvedercela noi.
Il “mestiere di vivere” non è coperto da alcune assicurazione. L’uomo deve vivere coraggiosamente, lucidamente, la propria avventura, affrontandone tutti i rischi…
Il mondo, in questi giorni, a un tratto, può apparire un deserto. Desert di egoismo, stupidità, futilità, inutilità, ferocia, assurdità. E noi sperduti o imprigionati nel bel mezzo. Dove andiamo? E l’anatre ha un senso? E quale?
Queste sono le domande che in preghiera dovremmo fare sedimentare nelle nostre complicate esistenze. Per fissare la posizione attuale non c’è che da aprile la guida vecchia tremila anni fa: la Bibbia! Vi sono tracciati tutti gli itinerari essenziali dell’uomo. E vi troviamo un consiglio fondamentale: gridare, allorché si è perduti!
Al nostro grido, Qualcuno risponde. Qualcuno che non si limita a indicarci cortesemente le precauzioni, le norme igieniche, comportamentali….
Quel Qualcuno si mette al nostro fianco, disposto a camminare faticosamente con noi.
Il nostro grido fa accorrere un insostituibile Compagno di Viaggio….che parla poco ma non si stanca mai di accompagnarci.
In queste ore di angoscia, di [permettetemelo]stupidità, mi vengono alla memoria le Parole degli apostoli angosciati: “Rimani con noi, Signore, perché sta calando la sera”. Non stancarti mai di camminare al nostro fianco. Noi, i nostri politicanti abbiamo “inventato” le tenebre. Ma nel buio proprio non ce la caviamo.
Per questo oggi noi gridiamo!
E’ l’unica preghiera che non abbiamo dimenticato, e ci accorgiamo che questo grido-preghiera ha frantumato le sbarre della nostra prigione. Ci ritroviamo, nonostante tutto, liberi, grazie al Dio-che-salva. Il mondo, le nostre comunità ci appaiarono completamente nuovo. E noi, dentro, con una gran voglia di camminare….
Buona Giornata e Buon inizio di Quaresima!

2 commenti su “Le Ceneri: coraggio gridiamo!

  1. Già la libertà! La libertà di Dio quella che da le vertigini, quella che ti fa cercare dentro e fuori noi stessi! Quella che si affianca alla parola conversione e cioè andare contro faticosamente come se si nuotasse controcorrente …… quasi anzi tutta la nostra vita terrena non solo durante la quaresima!
    Signore mentre nuoto controcorrente pensando di fare una staffetta di fare squadra! Noto dispiaciuta che è una avventura che non tutti desiderano scoprire! Oppure pietà di me vermiciattola, perché distorco ciò che mi pare di vedere ….. e cioè una grande anestesia collettiva, comunitaria che ha sempre la giustificazione compilata e firmata come a scuola!!!!

    Ma davvero la si brama e la si cerca ancora la libertà di figli di Dio?
    Io si Signore nonostante tutto nonostante la mia inadeguatezza rispondo, scolasticamente parlando , all’appello:
    “Presente”
    Flavia

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: