Correzione fraterna

maniRiflettevo tra me e me circa il Vangelo di questa domenica, comunemente chiamato “della correzione fraterna”, e subito mi è venuto in mente quello che tra confratelli ci siamo scambiati in un recente incontro. Questo mio amico prete, chiamato ad altro incarico, pensando a quello che doveva dire congedandosi dalla sua attuale Parrocchia, ammetteva: “Non so se sono riuscito a rispondere alle aspettative della mia gente, ma da parte mia c’è stato lo sforzo di essere un pastore come vuole la Chiesa”.
Mi sembra una bellissima provocazione dove emerge come come preti e ancor prima come cristiani, non deve essere il consenso personale ma il bene e la salvezza dell’altro, la stella polare del nostro “fare”.
È questo uno spirito profondamente in linea con quanto emerge dalla Parola del Signore che oggi ascoltiamo nella celebrazione eucaristica: «Se io dico al malvagio: “Malvagio, tu morirai”, e tu non parli perché il malvagio desista dalla sua condotta, egli, il malvagio, morirà per la sua iniquità, ma della sua morte io domanderò conto a te».
Il compito di ciascuno di noi è quello di essere risonanza di Dio! Non dobbiamo preoc- cuparci della nostra buona fama, del nostro riconoscimento: l’importante è che il messaggio cristiano sia annunciato! E che incontriamo sul nostro cammino imbocchino la Via della salvezza!
Mi ricordo, quando ero piccolo, come tutti gli adulti avessero un ruolo educativo nei confronti di noi bambini: se avevamo comportamenti inadeguati non solo i nostri genitori intervenivano ma anche i vicini di casa, i cristiani della comunità… c’era un interesse comune af nchè tutti potessero vivere secondo i criteri del bene. Ciò che noto oggi è che il mondo adulto si è come ritirato… nessuno più osa dire nulla per non passare come fastidiosi e pesanti… vale la regola: “ognuno pensi per sé”! Una logica bene diversa quella del Vangelo, che al contrario, è: “ognuno pensi all’altro”! Ovviamente per amore e con amore! Esortiamoci al bene! Non abbandoniamoci in balia delle onde del male! Gettiamo salvagenti! Buona Giornata!

Un commento

  1. Correzione fraterna….. facile reclamare questo aspetto fondamentale della vita cristiana, ma non mi sembra di vedere in giro un granch’è di coerenza specie in ambienti ecclesiastici….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...