Fatti e misfatti: a proposito di COSE CHE FANNO PENSARE

Da un racconto persiano:
Un Persiano che aveva perduto il suo asino si inginocchi una sera lungo la via e incominciò a lodare Dio e a ringraziarlo.
Un uomo che passava da quelle parti gli disse: “Sei un gran bel sempliciotto! Hai perso l’asino tuo ed ora ringrazi Dio. Si può sapere perché lo ringrazi?”.
Rispose il persiano: “Lo sciocco sei tu! Ringrazio Dio appunto perché mi trovavo sul dorso dell’asino. Altrimenti anche io sarei sparito da quattro giorni”.
Allo stesso persiano domandarono, un giorno: “Come sta tuo fratello?”, “E’ morto” rispose.
“E quale è stata la cosa della sua morte?. “LA VITA”.

La vita, si vuole o no, riserva un cammino di compimento che ci porterà inesorabilmente verso la fine, ringraziamo per il cammino che ci è dato da fare, ma nello stesso tempo rendiamoci conto e interpreti che il tempo non è infinito…..