Ma chi pensi di essere….

In un luogo incantato come Assisi, per qualche giorno di rifelssione e di preghiera in previsione di giorni intensi, di ricordi, di emozioni….
Con un bel gruppo di persone: 25 sacerdoti e altrettanti laici e religiosi capitanati da don Luigi Maria Epicoco per riflettere sulla storia della salvezza nelle figure non protagoniste della Bibbia.
Una domanda essenziale mi è stata posta, nell’intraprendere questo corso di esercizi: chi ti credi di essere? Sembra che la domanda che si fa quando qualcuno si impone e cerca di prevaricare o mostra chissà quali doti da primo della classe, mentre qualcuno guarda…. Ci sono volte in cui usiamo questa domanda per esprimere disapprovazione e altre volte perché, sotto sotto, stiamo invidiando la persona che si è proposta per fare qualcosa che va oltre le proprie capacità….
In realtà porsi questa domanda è essenziale, specie per un sacerdote che si appresta a svolgere un corso di esercizi spirituali: evita che magari una bugia, quando viene raccolta, accolta e rimuginata allora può fare dei danni…..
Mi piace pensare quando aprendo Facebook, nello spazio in cui si scrive il post, il sistema ti chiede: “A cosa stai pensando?”. Una frase che è una sorta di semaforo rosso che ti permette di riordinare le idee e pensare. Sì, perché oggi non pensiamo o pensiamo poco!
Anche per questo pensiamo di valere nulla o poco, in realtà se non pensiamo niente, diventiamo niente, ecco perché il grande apostolo Paolo ci consiglia di indirizzare i nostri pensieri verso tutto ciò che è vero, nobile, giusto, puro, amabile.
In realtà, e ne ne sto rendendo conto in queste ore di silenzio che ogni pensiero è come un piccolo seme. Se seminiamo nella nostra mente pensieri di sconfitta e di inutilità, paura, quale potrà essere il frutto dell’albero delle nostre azioni?
Quello che si semina si raccoglie anche per i pensieri che piantiamo nella nostra mente.
Nonostante le mie inadeguatezze, i miei mille problemi già in questo primo giorno mi sono segnato come chiaro questo pensiero: comunque io sia, Dio mi ma, anche se troppe volte, lo metto in dubbio….Buona Giornata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: