Grazie Mister Gasparini….

GASPARINIGli amici sanno che ho nel cuore una squadra calcistica….. L’Atalanta! Appena posso mi tengo informato sull’andamento “slanciato” per una squadra che da sempre è ritenuta dai grandi “provinciale”, magari “sorpresa” ma pur sempre rilegata alla categoria “inferiore”…. Stante, però, a ciò che da ormai qualche anno sta facendo e realizzando, penso che a qualche grande esperto e commentatore possa a buon diritto essere affibbiato il titolo di “ciceron” poco preparato…..
Penso anche di interpretare, lontano dalla mia Bergamo, la spiegazione a ciò che sul campo si vede, e ciò che in termini di gioco questa squadra sta mietendo….
Il successo sta nel fatto che chi “mescola” e imbastisce schemi, gioco, aroma sia Gasparini! Da quattro anni tiene l’Atalanta lassù. Ne ha fatto prima una squadra da Europa League, ora da Champions e ogni volta sposta più in là i confini.
Questo lavoro enorme, stancante, totalizzante, talvolta insopportabile per chi lo deve sostenere, Gasperini lo ha fatto nella “provinciale” Bergamo. Un uomo, che senza fronzoli ha portato anche i “solc” (Soldi) nelle casse della squadra: l’Atalanta ha venduto per 162 milioni di euro, facendo “solo” 136 milioni di plusvalenze. Un “mister”, che non avrà allenato squadre blasonatissime e che stanno sulla bocca di grandi chiacchieroni, ma alla quale dobbiamo riconoscere il titolo di gran lavoratore!
In un calcio fatto di specialisti, di studiosi, di tecnologia, di big, ci troviamo a confrontarci con l’essenza, il segreto da sempre per il calcio: lavorare! Sudare, faticare, allenarsi al massimo….cosicché arrivano anche i risultati!
Ci fosse ancora in viva Maurizio Mosca, che di calcio se ne intendeva, penso come lui era abituato a sentenziare, avrebbe affermato: “Ecco, come si vince: lavorando!”.
Il mister di Grugliasco, ha imposto e impone la fatica! Una fatica, certamente imposta e richiesta a coloro che da lui vengono chiamati…. Richiede un’energia spesa giornata dopo giornata per sostenere qualsivoglia schema di gioco. Banalità?
Può darsi ma ecco fioccare risultati. E dicasi la stessa cosa per altre squadre che stanno facendo grandi cose: Verona, Cagliari…
Ne esce l’immagine anche di persone/giocatori seri: dedizione, attaccamento alla propria maglia, carisma di uomini “rinati” e portati alla massima capacità atletica….
Qualità queste che non si comprano nelle varie sessioni di mercato….
Grazie Mister Gasparini, allenerai una squadra provinciale….ma grazie al duro lavoro che svolgi e che imponi ai “tuoi” e ai “nostri” ragazzi ci rendi orgogliosi di tifare, soffrire e seguire una squadra che incarna la mission del “gioco”…..
Il lavoro paga, eccome se paga…..Buona Domenica!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: