A te piccola comunità di Mortizzuolo…

Carissimi,
questa mia comunicazione vi giunge in un momento particolare per la vita della nostra Comunità. Come anticipato dalla stampa, come qualcuno, che non frequenta abitualmente i  nostri ambienti,  desiderava e sperava, eccoci alle decisioni: don Ermanno lascerà Mortizzuolo.
La decisione è stata sofferta. È motivata da tanti fattori che riguardano innanzitutto il fatto che la Congregazione di cui faccio parte [Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri] ufficialmente ha dato vita alla prevista “vita comunitaria” nella Diocesi di Carpi e quindi in quanto Padre Filippino ero stato invitato, a riunirmi alla stessa.
Invito che per motivi personali non ho condiviso. Non si tratta di mancata obbedienza: sono e rimango Padre della Congregazione dell’Oratorio di san Filippo Neri di Chioggia, nel quale tra l’altro sono postulatore alla Causa di canonizzazione del Venerabile Servo di Dio Padre Raimondo Calcagno, ma ho ritenuto in coscienza e in libertà non accogliere e non condividere un progetto di Fondazione/formazione di una Congregazione “futura” a Carpi, così abbozzata e scegliere di rimanere, seppur in regime di esclaustrazione, membro della stessa Congregazione dell’Oratorio di Chioggia, fondata dal 1752 che mi ha accolto anni orsono e che necessita comunque del mio seppur umile apporto, e supporto.
L’annuncio ufficiale della conclusione della mia seppur breve presenza a Mortizzuolo, a quella un pò più lunga in Diocesi di Carpi ci chiede un momento di riflessione comune per vivere meglio questa evoluzione per tanti versi inaspettata e paradossale senza alimentare sconforto e ulteriori incomprensioni, di cui la nostra piccola Comunità non ha certamente bisogno.
Sono il vostro Parroco fino all’arrivo del prossimo pastore. Come pastore in questi anni ho seminato con voi; ho gioito con voi in molteplici occasioni, ho lottato con voi in altrettanti occasioni; mi sono arrabbiato….insieme abbiamo dato e ricevuto molto…
Sento tanta gratitudine verso tutti voi: nelle attività pastorali e in tanti momenti di incontro, non ultimo l’avvio tribolato del nuovo Anno Pastorale, l’avvio dell’anno scolastico alla scuola Materna parrocchiale Budri, le tante iniziative in corso.
In tante occasioni avete dimostrato dedizione, amore per la Parrocchia, affetto e vicinanza, di tutto questo Dio vi benedica e vi ricompensi!.
Vi chiedo di impegnare in questo momento difficile la vostra matura sensibilità comunitaria e la vostra comprensione per continuare a camminare assieme in questo momento di forte cambiamento.
San Filippo Neri, voleva che come membri dell’Oratorio fossimo legati al voto “dell’amore”, sempre “missionari”, con un cuore libero di accogliere e di amare chiunque, sempre pronti e generosi nell’annuncio del Vangelo, umili e lieti nell’essere “servi dell’Altissimo Signore”.
In questi anni a Mortizzuolo avete visto andare e venire tanti sacerdoti….
Ora anch’io sarò uno di loro….
E’ chiaro che mi dispiace lasciare Mortizzuolo, come mi è dispiaciuto, tempo fa, lasciare le mia famiglia o quel che rimaneva di essa per farmi sacerdote dell’Oratorio di San Filippo Neri.  Allora, con la mia famiglia, come oggi, con voi, non bastano le spiegazioni, le recriminazioni: servono amore, accoglienza e misericordia.
La traccia di riflessione indirizzateci dal Vescovo Erio all’inizio del nuovo anno pastorale, potrà esserci e esservi di aiuto e una sfida per ciascuno di voi, verrà in aiuto per vivere anche in questo momento la nostra comune vocazione cristiana.
Per me sacerdote quella di consegnare gratuitamente quanto gratuitamente mi è stato affidato. Per voi, ringraziare per quanto avete ricevuto e ravvivare il dono dello Spirito per continuare a donare.
Vivere la vita parrocchiale illuminata dalla fede nel Signore ha fatto capire a me, e sono sicuro anche a voi, che non si è mai soli, che la Provvidenza divina ci guida e ci sostiene sempre e che i semi di bene continueranno a produrre buoni frutti.
Come vostro Parroco “in partenza”, vi chiedo fin da subito di continuare ad impegnarvi nelle attività pastorali, come avete sempre fatto, di accogliere questa decisione con comprensione, di coltivare quella fiducia che aiuti tutti ad alimentare la gioia di vivere il Vangelo nel quotidiano, dissipando rancori, recriminazioni.
Trascorse, le festività Natalizie dopo l’Epifania, in accordo con l’Amministratore della Diocesi di Carpi, il vescovo Erio ci saluteremo.
Vi chiedo di capire me e coloro che con me,  hanno dovuto compiere questa dolorosa scelta e di favorire la comunione anche con il Sacerdote che mi succederà, nelle prossime settimane.  E’ un momento, questo, che affidato e consegnato nelle mani di Gesù, e della Sua Madre Celeste prelude a generosi altri frutti, se con pazienza, con un’accoglienza reciproca riuscirete a stare uniti.
Vi saluto e vi benedico con affetto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: