PORTA STRETTA, SALE DELLA TERRA O MIELE?

sale terraPer capire se siamo autentici, se siamo veri cristiani, bisogna guardare ad un paio di criteri fondamentali: il grado di scomodità,  l’altro è quello della sua pericolosità.
E i due criteri stanno in rapporto di stretta commissione, di dipendenza tra di loro.
Pericolosità per la quiete altrui. Del chi se ne frega, per le false sicurezze, per l’indifferenza, per la sufficienza, per i valori quotatissimi della borsa della mentalità corrente.
Ci diciamo, come cristiani,  preoccupati per l’attuale ristringersi dei “ranghi”, che i chiostri o conventi si riducono inesorabilmente, per le defezioni che qui è là fioccano come funghi, per la “pratica religiosa” che registra cali paurosi.
Personalmente, per quanto possa valere il mio modesto punto di vista, tutto questo non mi preoccupa.
Ciò di cui ho paura e dovremmo avere paura è una vita cristiana insignificante,. Che non ha nulla da dire, vita timida, accodata al potente di turno, irrilevante, rassicurante invece che inquietante. Incapace di rovinare la digestione e il sonno a qualcuno!
La prima comunità cristiana aveva imparato bene la lezione di pericolosità del suo maestro, che venne condotto dinnanzi al tribunale con questa imputazione: “Abbiamo le prove che costui getta lo scompiglio tra la gente del nostro popolo…” (Lc 23,2).
Di fatto, le prime pagine degli Atti degli Apostoli, sono fitte di gente che va in prigione, compare dinnanzi ai tribunali, collezione minacce.
Se qualcuno non l’ha ancora capito: SVEGLIA! Non possiamo più essere innocui. La nostra vita deve diventare “Contagio” per chi si avvicina.
La nostra fede o è VIRUS, o è vaccino. Il vaccino che immunizza, che rende gli altri indifferenti, tanto da non accorgersi nemmeno più di noi…
Dobbiamo essere in grado di smuovere, con la nostra forza d’urto, anche i macigni più saldamente sistemati.
Specialmente nella situazione attuale, la vita cristiana potrà uscire dalla crisi soltanto se saprà compiere una scelta decisiva: la scelta del più difficile. Allora la Chiesa verrà fuori da questa crisi preoccupante veramente trasformata e in grado di trasformare.
NO! Io non credo a soluzioni di facilità “pseudo magisteriali” proposte anche da giornalisti cattolici blasonati, alle benevoli concessioni in chiave di solidarietà proposte da chicchessia, agli ammiccamenti equivoci, al gioco eterno degli equilibrismi, per rimediare a VUOTI… 
Non credo agli sconti concessi generosamente al prezzo or
iginario, per allettare il cliente e impedirgli di rivolgersi alla concorrenza.
Non credo neppure alla verniciatura esteriore, magari chiassosa, per sollecitare la curiosità e consolidare la superficie dei passanti.
Non credo insomma, ad un ideale cristiano che riduce le proprie pretese, ammorbidisce le proprie ruvide esigenze, arriva ad amichevoli composizioni e a generose transazioni, concede agevolazioni a patti ragionevoli.
Credo invece a un impegno sempre più arduo. Credo che dinnanzi ai vuoti sia necessario rendere ancora più stretta la “porta stretta”. Che occorre giocare al rialzo e osare la chiarezza, ossia dire chiaramente chi siamo, che cosa vogliamo, che cosa chiediamo.
Il mondo d’ingresso al mondo d’oggi e di domani non lo compriamo con i giochi di equilibrio e con manovre di corridoio. Né si pretende riduzioni piegandoci a qualche compromesso o promettendo di “lasciare vivere”.
Cristo ci ha detto che dobbiamo essere il sale della terra. E finora nessun esegeta è riuscito a dimostrare che sale si può tradurre con miele. Dunque. Non ci resta che recuperare l’elementare coraggio di non avere paura. Cominciamo da quella porta stretta e che Maria madre Nostra agevoli questo passaggio.

Un commento su “PORTA STRETTA, SALE DELLA TERRA O MIELE?

  1. Già. La fede law cost di Bergoglio fa schifo. Ma è un mantra che affascina i più deboli

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: