La testa sul piatto…

Giornata convulsa, pesante, amara…. Decine e decine di commenti, parole, insulti, tradimenti! Mi viene in mente la famosa frase del Card. Bevilacqua (Padre Filippino come me): “Le idee valgono non per quello che rendono, ma per quello che costano”. La grandezza di un’idea o di un’opinione – naturalmente condizione prima, è di avercela un’idea nel cervello…- non è data dal successo immediato che ottiene o dai consensi che ci provoca, ma dal prezzo che abbiamo pagato e dobbiamo pagare per essa….:dal male che ci fa!
Ne ho sentite e ne ho lette di tutti i colori: incomprensioni, su incomprensioni, per aver detto circostanziando il tutto con dati incontrovertibili un fatto chiaro a tutti, tranne ai ciechi e ai sordi. Cari miei sono stato frainteso, mi hanno fatto passare per una persona imprudente, esaltato, dalla testa calda; si è messo addirittura in dubbio il mio attaccamento alla Chiesa, la mia intelligenza, e la cosa che fa più male e brucia e che ciò è stato fatto da preti che stentiamo a conoscere la fotografia talmente sono assenti….
Qualcosa di nuovo, sotto il sole? NO.
Nel Vangelo, che in più di un post denigratorio e diffamatorio viene citato per avvalorare tutto e il contrario di tutto, leggiamo a proposito di Gesù, che, a un certo momento, “i suoi parenti vennero per impadronirsi di lui perché dicevano “E’ fuori di sé”. (Mc 3,21).
Bastonate amici miei! ….Anche da parte dei Superiori.
Ma dalle “catacombe”, e dai sepolcri imbiancati prima o dopo deve esplodere la luce!
Chi ama, però sa attendere! Chi ama sa pagare di persona. Chi ama sa gridare, ma sa anche tacere (purché il tacere non costituisca una vigliaccheria). Chi ama semina nella sofferenza, perché altri sappiano raccogliere nella gioia. Chi ama semina nell’obbedienza, perché altri possano raccogliere nella libertà.
A coloro che insistentemente e con veemenza poco cristiana e poco misericordiosa, chiedono e hanno ottenuto la mia testa eccovi serviti. Un tiro incrociato di insulti verso chi per dovere (sono giornalista) ha il dovere di commentare, nulla contro chi ammazza le famiglie….
Don Mazzolari era solito ripetere: “La testa di Giovanni Battista aveva più ragione sul piatto che non quando era attaccata alla testa”.
Ecco la prova indiscutibile del  professare e dichiarare il mio “avere ragione”….
C’è qualcuno che attende ancora altre risposte? Non le avrà! Dio benedica il cuore di tutti!!

Un commento su “La testa sul piatto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: