Buona domenica….misericordiosa!

Esiste Misericordia ancora, ahimè, l’immagine distorta che il Dio dell’Antico testamento sia un Dio cattivo e il Dio del Nuovo Testamento un Dio buono. Gesù, però non ha annunciato un Dio diverso di quello che ha parlato e a Mosè, e ai profeti. In realtà questa “distinzione” nasce dal fatto che conosciamo poco, leggiamo poco l’Antico Testamento.
Gesù è per sua stessa ammissione “compimento” dell’Antico Testamento, e molto di quello che in esso era rimasto oscuro, discordante, riceve da lui senso e pienezza. Gesù, è la misericordia di Dio in persona, rende concretamente visibile cosa significhi misericordia. Gesù, come immagine del Padre, come avremo modo di capire anche nel vangelo di questa domenica, la XIX nel tempo ordinario, non è indifferente nei confronti del suo popolo, il suo amore è passionale. La sua “ira” o “rabbia” è solo il rovescio della medaglia del suo amore appassionato ed unico. Il suo atteggiamento ruvido è l’espressione della sua reale e concreta “premura”. Non è Lui che ha bisogno del suo popolo, ma è suo popolo che ha bisogno di Lui! E’ l’allontanarsi del suo popolo da Lui a portare sventura e miseria. Una fedeltà di Dio che è irremovibile. Ma è anche una fedlatà fatta e vissuta nella verità! Dio è sopratutto “veritiero”!
Ogni fallimento viene chiamato per nome, senza pietà, gli errori commessi vengono messi a nudo. Ma nella verità scopriamo che anche quando Lui  sembra sia assente, o disinteressato, in verità è presente più che mai, e la sua “barca” resta la sua barca, sia che lui ci sia sopra, sia che si trovi su di essa e dorma appoggiato a un cuscino. Quando Gesù ci viene incontro, ci dice: “Coraggio, non temete!”.
Gesù, il Padre accetta di avere a che fare con la nostra debolezza, la debolezza della nostra fede e ci tende la mano ogni volta che noi cadiamo o sprofondiamo. Pietro conoscerà ancora questa esperienza, quando, dopo aver rinnegato Gesù, si sentirà nuovamente tendere da lui la mano, attraverso lo sguardo del Signore che si volta verso di lui. Consapevoli di questa misericordia “affrontiamo” coraggiosamente la straordinaria avventura del “vivere”. Buona e santa Domenica

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: