Lampada accesa, olio…. e TU?

Gesù, nella parabola ascoltata sullo sfondo del salmo 62 ci dice che dobbiamo essere quelle vergini che hanno continuamente accesa la lampada con un olio che non si esaurisce mai. Allora ecco le due immagini sulle quali questa mattina vogliamo soffermarci in modo che, quando il Signore verrà, potremo essere veramente pronti…perché, in quel momento, il desiderio di eternità che giorno per giorno abbiamo alimentato nella nostra vita si possa veramente realizzare. Le due immagini sono: la lampada accesa e l’olio. Innanzitutto la prima immagine: la lampada accesa. L’uomo nel buio assoluto non riesce a vivere. L’uomo ha bisogno della luce e la luce è niente altro che l’esperienza di Dio che l’anima dilata continuamente in sé stessa. Se guardiamo attentamente il senso dell’immagine della luce ci accorgiamo che, la luce, è qualcosa che è al di là di noi, penetra nelle nostre persone e ci dà la capacità di camminare. La luce, quindi, è la trascendenza divina che continuamente ci avvolge e ci dà la capacità di camminare. Non per niente, Gesù, si è definito: “Io sono la luce del mondo”.
Avere continuamente la lampada accesa nell’oscurità della storia significa vivere di assoluto nel contingente, vivere di eternità nel frammento storico, lasciarci illuminare ..e gustare il senso della vita che viene dall’Alto.
Non è il dono battesimale della candela accesa? Questa luce va alimentata con l’olio.
Se noi approfondiamo il senso dell’olio scopriamo delle immagini molto belle: l’olio è il calore, l’olio è la forza, l’olio è docilità, l’olio è prontezza ai movimenti dell’intelligenza, l’olio è la potenza dello Spirito Santo che ci rende continuamente duttili nelle mani di Dio. Nelle due immagini – la lampada accesa e l’olio – troviamo il senso della nostra vita.
La luce è la gratuità di Dio che ci chiama, è la libertà di Dio che ci crea, è la fedeltà di Dio che ci dà consistenza….l’olio è la nostra libertà che sotto l’azione di Dio è pienamente docile ai suoi imprevedibili pensieri.
La nostra esistenza perciò è chiamata ad alimentare continuamente la lampada con l’olio dello Spirito Santo perché la nostra esistenza deve essere perfettamente docile all’oggi di Dio.E’ l’atteggiamento dell’uomo quando al mattino si sveglia e ritrova la sua esistenza nella luce e, in questa luce, c’è la libertà dell’uomo che dice: “Eccomi”.
E’ la capacità di dire sì all’imprevedibile mistero dell’oggi di Dio.L’olio rendendoci duttili, docili, disponibili, attenti a questa Presenza ci dice che dobbiamo fare della nostra vita un sì continuo per cui, la vita, è una gratuità di Dio nella gratitudine dell’uomo, è una chiamata di Dio ed è la docilità dell’uomo a Dio.
Allora ci accorgiamo che le nostre lampade non esauriscono mai l’olio, perché l’olio è il gusto di rispondere alla gratuità di Dio. Quando il Signore dovesse arrivare per noi non ci sono problemi…….perché avendo noi la lampada sempre alimentata dall’olio della docilità al suo oggi misterioso, anche nel mezzo della notte diciamo: “Eccomi”. E’ molto bello alzarci il mattino e dire “Eccomi, Signore oggi il tuo mistero è il senso luminoso della mia vita“ e, alla sera dire: “Eccomi, nelle tue mani affido il mio Spirito”.
Questa sia la speranza che questa mattina vogliamo portare a casa e, anche se saremo nel buio, non temiamo l’Eucaristia di questa mattina: ci dice che abbiamo le lampade accese con l‘olio inesauribile dello Spirito Santo, in modo da camminare nella serenità di Dio, sapendo che in qualunque momento il Signore verrà, noi siamo già nell’”Eccomi” e possiamo entrare in quelle nozze eterne che saranno il gaudio per tutta la nostra vita!

Buona Giornata!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: