Amare Dio e i fratelli

Per i pagani gli uomini non potevano amare gli dei. Erano gli dei a concedere il loro amore a coloro i quali erano ritenuti degni grazie alle loro offerte e i loro sacrifici… Israele sarà il primo popolo ad amare Dio in forza del suo intervento grazioso nella liberazione dalla schiavitù d’Egitto: come Dio ha amato Israele così Israele ama Dio! Si tratta di una atto di riconoscenza dovuto… Con Gesù c’è un passaggio ulteriore: dice l’evangelista Giovanni «In questo consiste l’amore: non siamo stati noi ad amare Dio per primi. Come lui ci amati così dobbiamo amarci gli uni gli altri»! Interessantissimo il passaggio che Gesù fa fare i suoi discepoli: la risposta riconoscente all’amore preveniente di Dio si esplicita nell’amore fraterno! Dio non ha bisogno dell’amore dell’uomo: la sua gloria consiste nell’amore che gli uomini hanno li uni verso gli altri! Per questo Gesù dice allo Scriba che lo ha interrogato sul prossimo: «Va’ e anche tu fa lo stesso»! Chi ha orecchi per intendere intenda! Buona giornata e Buona e Santa Domenica!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: