Non si è mai abbandonati….specie da DIO!

Le deportazioni subite da Israele lasciavano il segno: il popolo subiva pesanti perdite di uomini, donne e bambini; l’economia andava completamente in malora; ogni servizio e attività del paese venivano meno… una volta di ritorno al paese c’era da ricostruire tutto! Ma Israele non gridava contro Dio! Non attribuiva a Dio alcuna colpa! Al contrario, Israele riconosceva le proprie colpe («Mio Dio, sono confuso, ho vergogna di alzare la faccia verso di te, mio Dio, poiché le nostre iniquità si sono moltiplicate fin sopra la nostra testa; la nostra colpa è grande fino al cielo») e lodava il Signore per la sua grazia che non aveva permesso un annientamento totale del popolo («il Signore, nostro Dio, ci ha fatto una grazia: di lasciarci un resto e darci un asilo nel suo luogo santo». Israele non mette in discussione né Dio né gli altri, ma se stesso… se le cose non sono andate bene la colpa la deve ricercare solo nella propria cattiva condotta… Dio è graniticamente riconosciuto “buono, misericordioso e giusto! Abbiamo qualcosa da imparare… Buona giornata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: