Preghiera…

Pregare. Un’arte. Non ci si improvvisa. È una dimensione che per entrare nelle viscere dell’uomo ha bisogno di tempo e di esercizio. Ha bisogno di un lungo tempo di apprendistato… una buona dose di deserto e di aridità… e poi è pane che nutre in abbondanza! Gesù non ha tralasciato di “insegnare” ai suoi discepoli la preghiera: «Voi dunque pregate così: Padre nostro…» ma queste sono solo le parole che compendiano i grandi bisogni dell’uomo! Gesù insegna a pregare con il suo esempio! I discepoli vedono che il Padre è sempre nelle pieghe dei gesti e delle parole di Gesù… È questione di tempo e di cuore… Non si prega finchè il tempo non è fagocitato dal pensiero di Dio! La preghiera del “Padre nostro” è ossigeno per il credente nel momento in cui manca persino il fiato per dire una sola parola a Dio… Quando non sappiamo che cosa dire recitiamo il “Padre nostro”: a furia di ripeterlo entrerà nell’anima… e sarà pace! Buona giornata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: