Dialogo e preghiera!

«Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona». Gesù non si lamenta con Israele perché non crede ma perché cerca segni. È il dubbio radicale ad essere oggetto di contestazione: la chiusura totale all’ascolto! Sono convinto che è il problema anche di oggi. Mi trovo spesso a dialogare con persone che manifestano la loro lontananza dalla fede: nel momento in cui si dialoga si riesce ad accendere qualche luce… è quando c’è chiusura a priori che è drammatico! C’è gente che ha paura di convertirsi e per questo si chiude preventivamente a riccio! Gesù definisce questo atteggiamento “malvagità”… Sono ammesse tutte le domande, le obiezioni, le contrarietà di questo mondo ma il disinteresse  alla relazione con Dio è inaccettabile! Da qui l’invito di Gesù a scuotere la polvere dai calzari nel momento in cui si entra in relazione con chi non vuole dialogare… Ci sono fondamentalisti non solo nell’isis ma anche tra i relativisti! C’è da preoccuparci seriamente specie se leggiamo la Parola: «Il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate».C’è quindi da pregare, ma la domanda può nascere spontanea: custodireperché pregare? Se le nostre parole sono superflue è inutile stare a perdere tempo! Eppure Gesù esorta a pregare incessantemente… È verissimo che Dio ci conosce intimamente, “penetra da lontano i nostri pensieri”, ma noi, al contrario, no! …fino a prova contraria! E allora la necessità di pregare è data non da una esigenza di Dio ma dell’uomo! Gesù ha insegnato a pregare a nostro favore! Serve a noi! Perché? Perché nel pregare giungiamo a conoscere Dio più intimamente. La preghiera è la più alta fonte di conoscenza di Dio che ci è donata! Noi impariamo a conoscere Dio attraverso la preghiera! Tant’è che la preghiera che la Chiesa suggerisce non è tanto quella che sgorga da noi stessi ma quella che ripete e ridice continuamente la Sua parola: la preghiera ufficiale della Chiesa è la recita dei salmi e l’ascolto della Parola! Da cristiani siamo chiamati a “recitare” la Parola di Dio perchè essa diventi la nostra parola!

3 commenti su “Dialogo e preghiera!

  1. Dialogare può sembrare la cosa più facile del mondo ma non lo è nei fatti siamo troppo convinti di essere autosufficienti a noi stessi e così rischiamo di schiacciare chi ci sta vicino. Gesù rimane l’esempio….speriamo!

    "Mi piace"

  2. Se si va da un chirurgo per farsi operare deve per forza essere un chirurgo che ti inspira fiducia altrimenti andrai sotto ai ferri con più paura ed ansia.Se invece con il chirurgo ci hai parlato e ti ha spiegato tutto ciò che ti farà e ti da fiducia,andrai all’operazione molto più sereno e tranquillo,la tua guarigione sara più rapida avendo il morale su!!Ve lo dice uno che di operazioni se ne intende…beh dico io se esiste la fiducia nel Signore è uguale, la preghiera ti viene spontanea ed il risultato pure.Se hai fiducia in Lui,non sarai tentato di fare le cose al contrario come lo fu Giona che poi alla fine torno a chiedere a Dio.Se manca quella fiducia,se c’è il dubbio non si accenderà mai quella luce!! Il Signore rimane il più gran Dottore al mondo!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: