Scarpe Strette….

Un amico mi ha preso velocemente  all’uscita della seconda Santa Messa Rorate celebrata alle 06,30 nella Parrocchia dove presto servizio e mi confessò….: “Padre, una settimana fa non sono riuscito a vscarpeenire alla Messa perché s le scarpe che avevo messo era strette, e così ho dovuto desistere….

Questa frase mi ha portato a riflettere sul nostro modo di formarci spiritualmente. Una formazione spirituale non fondata sulla serenità, sulla gioia ed equilibrio, si trasforma presto in insoddisfazione, inquietudine ed angoscia. L’errore delle scarpe stette nel campo etico è causa di rifiuto e spesso di abbandono.

Se rispondi male ti cade la lingua…. Se rubi è il taglio della mano… Se dici bugie si allunga il naso… Và pure per la tua strada, ma finirai male…. Corri, corri, ma alla fine tutti i nodi vengono al pettine…. Ridi, ridi ma alla fine dovrai capitarmi a tiro…, sono alcune delle frasi nei quali si articola, spesso e sovente la morale fallimentare, “da perdenti”, con l’amara conclusione: “Il Dio del Catechismo non è per adulti….”.

Il terrore non convince, ma opprime, non ispira fiducia ma ribellione. E’ l’amministratore, con la bilancia in mano, rappresentante delegato della Dea-ragione, che tenta di sconfiggere la figura del Padre Misericordioso, buono simbolo della Rivelazione cristiana.

L’amministratore cura senz’altro il bilancio, la busta paga, le trattenute…. Il Padre sa che è duro lavorare e perseverare, comprendere e compatire, collaborare e aiutare, vivere nella lealtà e respingere al violenza.

L’amministratore segna in passivo il programma non realizzato, valuta la caduta di impegno come possibilità di licenziamento o avvicendamento, il Padre si preoccupa della salute, della debolezza, della stanchezza, delle difficoltà, dei limiti, crede nel recupero.

Alla voce del Padre carica d’emozione e d’affetto: “Quando era ancora lontano, il Padre lo vide e commosso gli corse incontro, gli si gettò al collo e lo baciò” (Lc 15,20), fa eco la protesta amara del figlio “troppo contabile”: “Io ti servo da tanti anni e non ho mai trasgredito un tuo comando, e tu non mi hai dato mai…” (Lc 15,29).

Un paio di scarpe strette rovina la gioia di una giornata; un’idea errata una vita intera!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: