Dio e il Mondo…. (XXIX Domenica TO)

Bricciole Vangelo

Il Vangelo di questa domenica ci pone dinnanzi forse l’immagine più bella di Gesù: Gesù IL VERO…IL SINCERO… uno che non guarda in faccia nessuno e insegna nella verità!

Attenzione non è un Gesù politico, è un Gesù che proprio perché è Figlio del Padre e agisce nello Spirito, si dona a tutti indistintamente.

È una Lezione che facciamo fatica a comprendere, ma che ci sprona ad essere come cristiani, un po’ simili a Lui. Forse un po’ meno preoccupati ed interessati al giudizio degli altri, di ciò che gli altri pensano di ciò che hai fatto.

Questo Gesù parla, predica, vive nella verità. La domanda posta da chi contava, circa la necessità di pagare le tasse è una domanda aperta e che si presta a parecchi equivoci.

E’ chiaro che Gesù non parli di politica o di governo o di tasse. Gesù sta parlando di priorità. Sta chiedendo a ciascuno di noi di guardarsi e di riflettere su ciò che ciascuno mette al primo posto. Sta chiedendo di rivedere la lista degli impegni per vedere a che posto abbiamo collocato la sua Parola, la sua vita, la vita della Chiesa.

La questione quindi non è “O Dio o il mondo”. Non il mondo l’ha creato Dio, il cristiano non deve scegliere o Dio o il mondo ma scegliere di mettere in giusto rapporto queste due realtà.

Settimana scorsa ho celebrato un matrimonio e chiedevo agli sposetti: “Ma voi, quando avete deciso di sposarvi dove siate andati per prima cosa? Al negozio dei mobili?, e loro mi hanno risposto “No siamo andati a cercare casa…”

E poi che avete fatto? Bah fortunatamente avendo qualche soldino l’abbiamo comprata e poi abbiamo visto che bisognava rimetterla in sesto e abbiamo cominciato a prendere le misure e poi siamo andati a prendere i mobili. Certi mobili che desideravamo non ce li avremmo mai potuti mettere; è stata la casa che ha determinato quali mobili prendere.

Capite? Solo dopo che ha scelto la casa, che hai messo su casa, solo dopo che hai preso le misure di questa casa, sai che cosa puoi mettere dentro. Prima no! E così è nel nostro rapporto con Dio!

Solo dopo che abbiamo messo su casa con Dio, solo allora noi abbiamo le misure per sapere che cosa mettere dentro, solo dopo che noi abbiamo dato nella nostra vita il giusto peso a Dio possiamo sapere quelle peso possono avere le cose di tutti i giorni.

Concludendo veniamo alla nostra vita… Da buoni cristiani, scendiamo nella vita di tutti i giorni…

Per esempio quando vi svegliate alla mattina affrettatevi a mettere su casa con Dio, perché uscendo di casa voi saprete dove mettere tutte le cose che vi succederanno durante il giorno, e la mattina vi confido un segreto che voi però sapete meglio di me, per mettere su casa con Dio ci vogliono due o tre minuti, pochissimo. Ad un cuore veramente aperto a Dio bastano due o tre minuti per metter su casa con Lui, e poi durante il giorno saprete cosa dove farci con il denaro, cosa dovete fare con quell’amico che avete incontrato.

Allora chiediamo al Signore, per i primi tre minuti di ogni giorno della prossima settimana, di afre in fretta a mettere su casa con Dio: sapremo dare, durante la giornata, a Cesare, solo quello che gli spetta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: