Servire nella gioia con il linguaggio dell’Amore!

cuore_in_fiammeEccomi, dopo la tre giorni di Rinnovamento dello Spirito a Pergine (Tn), per il corso di livello A. Un corso/incontro che mi ha dato tanto e che mi ha fatto conoscere fratelli e sorelle della Regione del Trentino Alto Adige. Bella e buona gente.

La cosa che mi colpisce di più di Rinnovamento è l’impegno con cui gente di età diversa, dai nonni ai ragazzini, riversa per la propria formazione umana, spirituale, cristiana. Un impegno che si concretizza innanzitutto nella preghiera di lode e di ringraziamento.

Apprezzo la sincerità, e l’entusiasmo con cui ciascuno guarda alla propria vita, al proprio stato di salute spirituale e lavora, giorno dopo giorno per migliorarsi.

Ne va da se che migliorandosi ciascuno, miglioriamo insieme questa nostra Chiesa. Una Chiesa che Papa Francesco invita, vuole e desidera il più missionaria possibile.

Penso che la riflessione più opportuna e che giustifica questo mio intervento, a margine di questo incontro sia legata al linguaggio con cui relatori e partecipanti hanno espresso e  esprimono questo impegno.

Quello che ho udito, la lingua, il linguaggio utilizzato non è meramente un linguaggio umano!

In questi incontri ho ascoltato la lingua del Vangelo, di Gesù, un linguaggio intriso di “cuore”, di amore ma sopratutto di LIBERTA’.

Una libertà «VERA», segnata certamente da lotte, da apparenti sconfitte, di necessarie rinuncia per amore.

Una Libertà che non si arrende di fronte alle opere del DIVISORE/SATANA che vorrebbe mettere sempre uno contro l’altro. Una Libertà, che spurgata da un secolarismo becero non spegne la verità di Gesù.

Una libertà che rinnova, uomini donne di tutte le età che ricrea  ogni giorno persone appassionate, sveglie, disponibili a nuovi impegni, all’impegno grande che ha chiesto e chiede Papa Francesco a ogni gruppo di Rinnovamento.

La bellezza è constatare che questo linguaggio nasce dalla preghiera di lode e non solo da quella di supplica, di richiesta e dice la bontà, la cifra massima del linguaggio dell’amore!

Il vivere faticosamente il nostro tempo passa necessariamente dal vivere bene innanzitutto il rapporto tra di noi, è il vivere coniugando questo linguaggio dell’amore con il Vangelo!

Con gli amici con cui ho avuto momenti di confronto, anche attraverso il sacramento della riconciliazione, mi hanno insegnato a me sacerdote, che il VIVERE è dare forma reale e concreta al Vangelo, nella propria vita: vite rinnovate, un anticipo sicuramente della vita  eterna.

Lo Spirito, grande sconosciuto, come ebbe a definirlo il servo di Dio Paolo VI, è l’amico è colui che fa diventare persone delle più diverse condizioni sociali, persone amiche, fa diventare cuori umani, piccoli cuori divinizzati in cui è instillato il germe unico, necessario della Misericordia Divina.

Grazie amici del Trentino vi porterò sempre nel cuore.

Padre Ermanno

Un commento su “Servire nella gioia con il linguaggio dell’Amore!

  1. Padre Ermanno! Grazie a Lei!!!
    Un forte abbraccio in Gesù e Maria nostra Madre…

    Marita dal Trentino-Val di Sole

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: